Morbo di Alzheimer e Demenze

  1. Non dare false speranze
  2. Capire il livello di atrofia
  3. Muoversi il prima possibile

Voglio lasciare intatti gli appunti che ho annotato quando abbiamo realizzato questo sito.

Non dare false speranze:

Il morbo di Alzheimer, come pure le altre demenze, è una malattia difficile da curare. Prostranti sono stati tutti i tentativi farmacologici tesi almeno ad arginare la devastazione a cui queste malattie conducono, prostrando Medici e Parenti.

Capire il livello di atrofia:

L'atrofia cerebrale è l'esito di qualunque demenza. La sostanza grigia dell'encefalo si assotiglia sempre più e la TAC mostra uno spazio sempre più ampio tra teca cranica e cervello, gli spazzi liquorali si dilatano.

Muoversi il prima possibile:

Sì: occorre muoversi il prima possibile. Prima che l'atrofia inizi il suo inesorabile decorso verso la totale inabilità del Paziente.

Ai primi sintomi, quando il MMSE (l'indice che misura le abilità cognitive del Paziente) non è ancora sceso sotto 20 punti.

In questi casi, un tentativo va fatto. Come detto anche in altre sezioni, se il Paziente risponde alla cura, lo si vede fin dalle prime flebo.